Login
   
 novembre 2008 - Energia dalle olive Riduci
In data 28 Novembre 2008 si terrà presso la sala polivalente di palazzo Fasce di Sestri Levante il convegno a tema: "Olive: un pieno di energia".

Il convegno si inserisce nell’ampio scenario di attività promozionali e culturali di “Sestri Levante: Città dell’olio”; lo scopo dell’incontro è quello di promuovere l’impiego delle fonti rinnovabili ed in particolare delle biomasse di scarto dei frantoi oleari.
Dopo una panoramica dello stato di salute dei frantoi liguri saranno presentati i primi risultati delle attività di studio e promozione del recupero energetico da residui di frantoio oleario, svolte dal Coordinamento Regionale dei Frantoi Liguri (COREFLI) e dall'Agenzia regionale dell'Energia (ARE).
Il convegno metterà in luce i principi fondamentali del risparmio energetico e del riscaldamento domestico.
Si parlerà dell'impiego delle fonti rinnovabili in genere e degli strumenti urbanistici di regolamentazione e promozione delle stesse.

 Stampa   
 5,4 milioni di euro al giorno! Riduci
L'Italia paga 5,4 milioni di euro al giorno per non aver rispettato Kyoto.

È il debito che l'Italia sta accumulando per lo sforamento delle emissioni
di CO2 rispetto all'obiettivo previsto dal Protocollo di Kyoto. Dal 1°
gennaio 2008 il debito è di 63 � ogni secondo e al 6 febbraio il debito ha
superato i 199 milioni di euro che diventeranno quasi 2 miliardi di euro a
fine 2008, tenuto conto che per ogni tonnellata di CO2 è stato stimato un
prezzo di 20 �.
È possibile vedere la crescita in tempo reale del debito sul sito del
Kyoto Club(www.kyotoclub.org) che in home page ha un contatore che avanza
inesorabilmente di secondo in secondo.
Il costo, secondo i calcoli del Kyoto Club, deriva dal divario di oltre 90
milioni di tonnellate di CO2 che ci separa dagli obiettivi di Kyoto, con
un livello di emissioni del 12% superiore rispetto al 1990.
�Questa è un'emergenza pesante in termini economici, di immagine e di
mancate opportunità. Paghiamo dieci anni di sottovalutazione del problema
climatico e di una notevole superficialità rispetto all'entrata in vigore
del Protocollo�, si legge nella nota stampa del Kyoto Club.
Poiché ogni ulteriore ritardo comporterà costi crescenti,sarà fondamentale
che le istituzioni mettano al centro delle politiche del paese la
questione climatica, con conseguenti scelte oculate su efficienza
energetica,utilizzo delle fonti rinnovabili,trasporti ed isolamento
termico,con utilizzo di spessori dei pannelli almeno doppi rispetto agli
attuali.
Con l'esperienza della famosa "casa 3 litri" tedesca,ricordiamo che per
costruire un'abitazione di 100 mq che consumi quindi 300 litri di
combustibile/anno,oltre all'utilizzo di adeguati serramenti, sono
sufficienti 20 cm di Lambdapor sul tetto e 14 cm in parete.Il costo
totale? circa 2500 euro.
Più o meno l'1% del valore dell'immobile.

 Stampa   
 EVENTO DICEMBRE 2007 Riduci

Nel contesto della città dell'olio di Sestri Levante del prossimo Novembre 2007 i Bagni Liguria proseguiranno la politica di sensibilizzazione ambientale. Sarà dedicata una serata per illustrare lo stato cogente della tecnica e soprattutto della normativa edilizia in tema di energia.

Programma: 1. Stato normativo delle detrazioni al 55%      2. Il fotovoltaico nell'edilizia      3. il solare termico nell'edilizia        4. certificazione energetica e rogiti          5. Leggi regionali in tema di energia negli edifici       6. Casi pratici e domande       7. varie ed eventuali


 Stampa   
 EVENTO agosto 2007 Riduci

A Sestri Levante, i primi certificati energetici per edifici di civile abitazione.

Venerdì 24 agosto sono stati consegnati gli attestati di certificazione energetica per due edifici sestresi, con piena soddisfazione dei proprietari.

Le costruzioni risultano infatti essere in classe B (cioè l'involucro edilizio necessità di un consumo di risorse energetiche, per il riscaldamento invernale, inferiore a 50 KWh per metro quadro all’anno) ed hanno ancora buone possibilità di miglioramento legate soprattutto all’impiego di risorse energetiche rinnovabili come fotovoltaico, biomasse e solare termico.

Tra gli interessati dalla certificazione, l’Ing. Simone Pedroni, consigliere Comunale e Provinciale, componente della commissione Ambiente, che commenta: “al di là degli obblighi di legge, l’applicazione integrale della certificazione energetica deve essere un obiettivo primario per gli enti locali, che hanno il compito di trovare gli strumenti economici ed urbanistici più idonei alla sua realizzazione. Senza dimenticare che tutto questo avrà come effetto principale la preservazione dei bilanci familiari relativamente alle spese energetiche domestiche per il riscaldamento ed il raffrescamento”.

La certificazione è stata svolta da Ing. Marco Massa, dello Studio di Ingegneria Ambientale Labia di Sestri Levante, attivo nel settore della certificazione anche come verificatore UNI EN ISO 14001.

La certificazione è la conclusione di un lungo lavoro di progettazione che vuole ridurre gli sprechi di energia, nell’ottica di un aumento della coscienza civile ambientale – afferma l’Ing. Massa - Il nostro territorio ha bisogno di questo tipo di impulso, in modo che anche la Liguria possa avviare un percorso virtuoso che altre regioni italiane hanno già da tempo intrapreso. Il settore edilizio consuma il 55% delle risorse energetiche nazionali, e gli interventi risultano essere più fattibili rispetto a quanto richiesto da altri settori”. E continua: “Grazie alla nuova normativa ambientale ed alla recente Finanziaria, chiunque può investire sul proprio immobile, aumentandone comfort e valore, usufruendo in più di sostanziali contributi ed agevolazioni fiscali, sia nazionali sia regionali”.

È importante sottolineare che, ai sensi del recente Decreto legislativo 192 del 2005, il certificato è strumento indispensabile per ottenere l’agibilità delle unità abitative e svolgere rogiti notarili.

Il Decreto va ad integrare e quasi integralmente abrogare la vecchia legge 10 che nel lontano 1990 ambiva ad avviare un uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia.

La certificazione è inoltre atto indispensabile per qualificare al meglio le nuove edificazioni, verificando le prestazioni di tutti gli elementi edilizi e quantificando il costo annuale in euro per il rifornimento di energie primarie: elettricità, gas, gasolio, ecc.


 Stampa   
 EVENTO agosto 2007 Riduci

Sarà avviato un sistema integrato di azioni operative e progetti a medio/lungo termine mirati non solo allo sviluppo sostenibile dell’attività, ma anche alla sensibilizzazione dei clienti e della categoria degli stabilimenti balneari verso le tematiche ambientali

I Bagni Liguria sono fieri di muovere un passo decisivo ed una scelta mirata che non trovano precedenti tra gli stabilimenti balneari liguri. Saranno presentate le azioni di immediata applicazione, oltre ai progetti più ampi, tra cui quello denominato "aspettando il fotovoltaico", indispensabile per la produzione autonoma ed ecosostenibile di energiaelettrica. Sarà allestita una mostra permanente presso lo stabilimento, che illustrerà quali sono i mezzi ed i percorsi da adottare per il risparmio energetico nella vita quotidiana.

L’intero percorso è ideato e curato da: Studio di Ingegneria Ambientale LABIA


 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006